Siti
Annunci di Lavoro

Info sul territorio di Lavena Ponte Tresa

Info Geografiche e condizioni climatiche a Lavena Ponte Tresa

Molti sostengono che il termine 'Lavena' derivi dalla parola 'ven' che significa 'bacino lacustre', anche se altri lo fanno risalire al vocabolo latino 'vena'. Ponte Tresa invece trae le origini del proprio nome dall'antico Ponte della Tresa, oltrepassato storicamente anche da Federico Barbarossa, incoronato Imperatore del Sacro Romano Impero il 18 Giugno 1155.

La frazione Ponte Tresa confina con l'omonimo Ponte Tresa, in Svizzera da cui è separato dal fiume Tresa; questi condividono dunque oltre al fiume, anche il ponte sotto il quale esso scorre e il Lago di Lugano detto altresì Ceresio.

Quest'ultimo si chiude a formare l'emissario del Tresa che a sua volta si getta nel Lago Maggiore.

Il ponte venne ricostruito alla metà del 1400 e le famiglie Stoppani e Crivelli godettero del diritto di pedaggio addirittura fino al 1828.

Qualche anno più tardi fu innalzato un altro ponte, in muratura, che ebbe vita breve dal momento che venne abbattuto nel 1962 per essere sostituito da uno in cemento armato, che corrisponde al ponte tuttora visibile in questa cittadina.

Il comune di Lavena è definito 'doppio di spiaggia' poichè risulta sdoppiato dallo spingersi verso il Sassalto di Caslano; esso, detto anche Monte Caslano, è una collina che domina Caslano sul Ceresio e che non supera i 600 metri di altezza.

Il ritiro dei ghiacciai avvenuto nell'ultima era geologica ha fatto sì che il territorio appartenesse ad una semiconca; il ghiaccio non ha comunque condizionato negativamente l'attività agricola.

La temperatura non risulta particolarmente rigida nella stagione invernale per via della presenza del lago, mentre in primavera e in autunno diventa più fresca; in estate la condizione termica appare priva di eccessivi sbalzi. Non soffiano forti venti, ma solo lievi brezze.

Le risorse locali più rappresentative sono il commercio, il turismo e l'artigianato.

La Chiesa della Madonna della Porta è l'unica Chiesa di Lavena che celebra la Santa Messa, mentre la Chiesa parrocchiale di Ponte Tresa, costruita in stile moderno, è dedicata al Crocifisso.

Lavena apparteneva dal punto di vista ecclesiastico alla Pieve di Agno, nell'attuale Canton Ticino; solo nel 1633 passò alla Pieve di Marchirolo, anche se di fatto il priorato di Lavena rappresentava un paese non privo di autonomia dato che, rientrando sotto la giurisdizione del Monastero di San Pietro in Ciel d'Oro di Pavia, era sottoposta direttamente alla Santa Sede e non al potere dell'Imperatore.

In questa cittadina è presente la dogana che ha consentito un notevole incremento dello sviluppo per mezzo dei movimenti commerciali e turistici.

Considerevole anche l'aumento del numero degli abitanti da milletrecento del 1950 ai cinquemila del 1981.

Suggestive le terrazze accanto al Lago, da cui è possibile godersi il panorama; da non perdere neppure la Chiesa parrocchiale di San Bernardino da Siena, facente parte della parrocchia italiana di Lavena Ponte Tresa fino al 1821.

Lavena Ponte Tresa

Navigare Facile